Cambia la skin:
Elenco percorsi Elenco attività per categoria Elenco prodotti per categoria
Dettaglio articolo La Maremma incontra Grotta Porcina
Articolo presentato da:
InfoMyWeb - La tua informazione in rete
 

La Maremma incontra Grotta Porcina

30/06/2015

VETRALLA – La Maremma incontra Grotta Porcina: sabato 11 luglio il circolo polivalente per il turismo rurale Fattoria delle due Rose tornerà al XIX secolo ospitando la “A cena con il brigante”, l’ultima invenzione di Leandro Peroni, realizzata in stretta collaborazione con il Museo del brigantaggio.

Mattatore assoluto dell’iniziativa è Pietro Benedetti, che tra un momento recitato, una ballata o una straordinaria poesia a braccio è pronto a dare vita a personaggi, amici o nemici lo deciderà il pubblico, che lo hanno conosciuto e possono raccontarlo senza possibile smentita. I racconti sono minuziosamente verificati e pianificati con il supporto di Marco D’Aureli, direttore del Museo del brigantaggio di Cellere.

Dopo il successo ottenuto, anche grazie alla puntata di domenica scorsa di Sereno Variabile estate, condotto dall’inossidabile Osvaldo Bevilacqua, sarà la campagna vetrallese ad ospitare le entusiasmanti performance di Benedetti, che diventerà in una sola sera Fioramanti, nell’accorata difesa dell’amicizia verso il brigante e per cancellare l’onta del tradimento, declamando poi una serie di affascinanti composizioni a braccio per catalizzare l’attenzione dei commensali, fino all’arrivo del Garibaldino, Pietro Rossi, l’unico viterbese tra i Mille, rimasto in terra toscana mentre l’eroe dei due mondi andava verso Sud e magari, un pizzico di sogno non fa mai male, in contatto diretto con Tiburzi, allora appartenente alla staffetta della Lega di Castro che voleva lottare per la Repubblica.

Una fetta di storia italiana, un importante ricordo della Tuscia che ha visto importantissime figure di briganti, esseri onnipotenti a metà tra l’assassino e il Robin Hood. Un momento da vivere comodamente a tavola, degustando prodotti tipici locali (affettati, pecorino, pasta fatta in casa, e granrollo arrosto vetrallese, la porchetta tradizionale) gli stessi che molto probabilmente venivano gustati in quella metà dell’Ottocento che vedeva Domenico Tiburzi padrone incontrastato della Tuscia.

La storia si ferma, il tempo si congela e sogna un periodo passato, complici gusto, profumi e sapori d’eccellenza.

Per prenotazioni (spettacolo, cena, compreso acqua e vino sfuso, a solo 25 euro): 3480510850 Mario, 3349943772 Marco.

La Fattoria delle due rose si trova in strada dogane a Vetralla (a poche centinaia di metri dell’uscita Cinelli della E45).

Azienda suggerita



Edilvie

Trivellazioni Orizzontali


Prodotto suggerito

Sensazione / Tradizione / A tutta Pizza

Quest'anno per Natale regala uno dei nostri pacchetti


Evento suggerito
venerdì santo nella tuscia

da non perdere...


Elenco Percorsi:
Elenco Rubriche: Enogastronomia Eventi Folklore e Tradizioni
Elenco Tag: fattoria delle due rose tuscia vetralla viterbo



© 2018 Conto-Graph S.n.c. Str. Poggino, 67 - 01100 Viterbo (VT) - Tel: 0761/35.27.62 Fax: 0761/25.10.62 P.IVA 00268610565