Cambia la skin:
Elenco percorsi Elenco attività per categoria Elenco prodotti per categoria
Dettaglio attività Studio Puliani

Studio Puliani di Danilo Puliani

Via Turati 10 - Tarquinia - VT - 01016
Mappa interattiva

Tel: 0766845157 - Richiedi informazioni

Visita il sito: www.commercialista-bilancio-mediazione-viterbo.it/

Approfondimenti

Visualizza prodotti
Articoli scritti
Eventi presentati

Descrizione dell'azienda

Lo Studio Puliani si trova a Tarquinia in
provincia di Viterbo. Opera nel campo
dell'assistenza e della consulenza fiscale,
tributaria, societaria e legale dal 1999. La
Revisione e il Controllo di Gestione sono le
aree di maggior specializzazione in cui lo
studio è organizzato al fine di verificare
l'attendibilità dei dati contabili delle
singole poste e del bilancio nel suo complesso,
i rischi connessi alle esposizioni bancarie e
quelli inerenti i rapporti con i fornitori, i
controlli sulle commesse e la loro redditività.

Novità via RSS

Riforma Terzo Settore

In attuazione della delega contenuta nella L. 6.6.2016 n. 106, il DLgs. 3.7.2017 n. 117 (codice del Terzo settore) ha istituito, nell'ambito del settore non profit, il c.d. "Terzo settore".

Il codice individua i soggetti e le condizioni necessarie per rientrare in questa nuova categoria, delinean­do in modo specifico i vincoli "civilistici" che detti enti devono rispettare, nonché la disciplina fiscale specifica.

L'adesione al Terzo settore è, in linea di principio, facoltativa per gli enti individuati. L'accesso pre­suppone:

· da un lato, il rispetto delle disposizioni di natura "civilistica" contenute nel DLgs. 117/2017 (es. contenuto dell’atto costitutivo, regole su amministrazione, controllo e revisione);

· dall'altro, l'iscrizione nell'istituendo Registro unico nazionale del Terzo settore (RUNTS).

In presenza di tali requisiti, gli enti potranno beneficiare delle favorevoli misure previste dal DLgs. 117/2017.

Gli enti che non saranno in possesso di tali requisiti saranno esclusi dal DLgs. 117/2017 e appli­cheran­no la disciplina civilistica e fiscale ordinaria residua (es. TUIR, L. 16.12.91 n. 398).

Scarica la circolare per maggiori info

 
Autotrasportatori - Concessione di contributi per investimenti in nuovi veicoli

In attuazione dell'art. 1 co. 150-151 della L. 23.12.2014 n. 190 (legge di stabilità 2015) e del DM 27.3.2018 n. 153, con il Decreto ministeriale 20.4.2018 n. 221 e il Decreto dirigenziale 5.7.2018 n. 78, pubblicati sulla G.U. 16.7.2018 n. 163, sono state stabilite le modalità operative per l'erogazione di contributi finanziari:

· alle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi;

· per il rinnovo e l'adeguamento tecnologico del parco veicolare, nonché per l’acquisizione di beni stru­­mentali per il trasporto intermodale.

Scarica la circolare per maggiori info

 
Impresa sociale

L'impresa sociale viene ricompresa nel perimetro dei nuovi enti del Terzo settore e rappresenta una qualifica che tutti i tipi di enti giuridici, inclusi quelli societari, possono acquisire se presentano determinati requisiti.

Pur essendo un ente del Terzo settore, l'impresa sociale non applica le disposizioni del Codice del Terzo set­tore (DLgs. 3.7.2017 n. 117), se non in via residuale rispetto alla disciplina propria di cui al DLgs. 112/2017, salvo quanto previsto per le cooperative sociali.

I soggetti individuati, per dotarsi della qualifica di impresa sociale, devono esercitare in via stabile e prin­cipale una o più attività d’impresa di interesse generale, senza scopo di lucro e per finalità civiche, soli­daristiche e di utilità sociale.

Scarica la circolare per maggiori info

 
Compensazioni Modello F24

Allo scopo di contrastare il fenomeno delle indebite compensazioni di crediti d'imposta, l'art. 1 co. 990 della L. 27.12.2017 n. 205 (legge di bilancio 2018) ha inserito il co. 49-ter nel DL 4.7.2006 n. 223, conv. L. 4.8.2006 n. 248, prevedendo che l'Agenzia delle Entrate possa sospendere, fino a 30 giorni, l'esecuzione dei versamenti mediante il modello F24, di cui agli artt. 17 ss. del DLgs. 241/97, contenenti compensazioni, per verificare se sussistono profili di rischio in relazione all'uti­lizzo dei crediti.

Con il provv. 28.8.2018 n. 195385, l'Agenzia delle Entrate ha emanato le disposizioni attuative di tale disciplina.

Scarica la circolare per maggiori info

 
Liquidazioni periodiche IVA

Con il comunicato stampa del 14.9.2018 n. 103, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che lunedì 17.9.2018 scade il termine previsto per la trasmissione telematica delle comunicazioni dei dati delle liquidazioni periodiche IVA relative al secondo trimestre del 2018.

Per tale adempimento, infatti, non opera la proroga al 30.9.2018 (termine differito a lunedì 1.10.2018, cadendo di domenica) prevista per le comunicazioni dei dati delle fatture emesse e ricevute (c.d. "spesometro"), disposta dall’art. 1 co. 932 della L. 27.12.2017 n. 205 (legge di bilancio 2018).

Al fine di evitare sovrapposizioni tra gli adempimenti, è stato quindi separato il termine per:

· la comunicazione dei dati relativi alle liquidazioni periodiche IVA del secondo trimestre 2018;

· rispetto alla comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute per il secondo trimestre 2018 o il primo semestre 2018.

Scarica la circolare per maggiori info

 
Decreto Dignità

Il DL 12.7.2018 n. 87 (c.d. "decreto dignità") è stato convertito nella L. 9.8.2018 n. 96, preve­dendo nume­rose novità rispetto al testo originario.

Il DL 87/2018 è entrato in vigore il 14.7.2018, mentre la L. 96/2018 è entrata in vigore il 12.8.2018. Tuttavia, per numerose disposizioni sono previste specifiche decorrenze.

Di seguito si riepilogano le novità contenute nel DL 87/2018 convertito in materia di lavoro.

Scarica la circolare per maggiori info

 
Decreto Dignità

Il DL 12.7.2018 n. 87 (c.d. "decreto dignità") è stato convertito nella L. 9.8.2018 n. 96, preve­dendo nume­rose novità rispetto al testo originario.

Il DL 87/2018 è entrato in vigore il 14.7.2018, mentre la L. 96/2018 è entrata in vigore il 12.8.2018. Tuttavia, per numerose disposizioni sono previste specifiche decorrenze.

Scarica la circolare per maggiori info

 
Comunicazione dei dati delle fatture

L'art. 1-ter co. 1-2 del DL 16.10.2017 n. 148, conv. L. 4.12.2017 n. 172, c.d. "decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2018":

· ha introdotto, con riguardo alla comunicazione obbligatoria dei dati delle fatture emesse e rice­vu­te (di cui all’art. 21 del DL 78/2010, come sostituito dal DL 193/2016), la facoltà di trasmet­tere i dati con cadenza semestrale, anzichè trimestrale, limitando il numero delle informazioni, nonchè la possibilità di inviare in luogo dei dati delle fatture emesse e di quelle ricevute, di im­porto inferiore a 300,00 euro, registrate cumulativamente ai sensi dell'art. 6 co. 1 e 6 del DPR 695/96, i dati del documento riepilogativo;

· ha previsto la non applicazione delle sanzioni amministrative (di cui all'art. 11 co. 1 e 2-bis del DLgs. 471/97) per l'errata trasmissione dei dati delle fatture emesse e ricevute relativamente alla comunicazione obbligatoria e opzionale effettuata per il primo semestre 2017, qualora i dati esatti siano trasmessi entro il 28.2.2018.

Scarica la circolare per maggiori info

 
Certificazione Unica 2018

L'Agenzia delle En­tra­te, con il provv. 15.1.2018 n. 10729, ha approvato i modelli di "Certificazione Unica 2018" (CU 2018), relativi all'anno 2017, unitamente alle relative istruzioni di compilazione e alle informazioni per il contribuente, che il sostituto d'imposta deve:

· trasmettere in via telematica all'Agenzia delle Entrate, entro il 7.3.2018, utilizzando il modello "ordinario", al fine di acquisire i dati per la precompilazione, da parte della stessa Agenzia, dei modelli 730/2018 e REDDITI 2018 PF e in funzione sostitutiva della dichiarazione dei sostituti d'imposta (modello 770/2018);

· utilizzare per consegnare la certificazione al soggetto sostituito, percettore del reddito, entro il 31.3.2018 (a seguito del differimento a regime stabilito dal DL 193/2016 conv. L. 225/2016), utilizzando il modello "sintetico", che contiene un numero di informazioni inferiore rispetto al modello "ordinario".

Con l'art. 1 co. 933 della L. 27.12.2017 n. 205 (legge di bilancio 2018) è stato stabilito, a regime, che le Certificazioni Uniche che non contengono dati da utilizzare per l'elabo­razione della dichia­ra­zione precompilata possono essere trasmesse all'A­genzia delle Entrate entro il termine previsto per la trasmissione telematica dei modelli 770 (31 ottobre).

Scarica la circolare per maggiori info

 
Regime forfetario per autonomi

L'art. 1 co. 54 - 89 della L. 23.12.2014 n. 190 (legge di stabilità 2015) disciplina il regi­me fiscale age­volato per gli autonomi (c.d. forfetario), destinato agli esercenti at­tività d'impresa, di arte o pro­fes­sione in forma individuale.

Il regime è stato per alcuni aspetti modificato dalla L. 28.12.2015 n. 208 (legge di stabilità 2016), a decorrere dal 2016. Gli interventi hanno riguardato:

· alcune condizioni per l'accesso e la permanenza nel regime;

· l'agevolazione per i soggetti che iniziano l'attività;

· il regime contributivo agevolato opzionale.

Scarica la circolare per maggiori info

 

Elenco Percorsi:
Elenco Categorie: Servizi per Aziende e Privati
Elenco Tag: commercialista consulenza mediazione



© 2018 Conto-Graph S.n.c. Str. Poggino, 67 - 01100 Viterbo (VT) - Tel: 0761/35.27.62 Fax: 0761/25.10.62 P.IVA 00268610565