Cambia la skin:
Elenco percorsi Elenco attività per categoria Elenco prodotti per categoria
Dettaglio attività CRI Viterbo

CRI Viterbo di Marco Sbocchia

Strada Mammagialla s.n.c. - Viterbo - VT - 01100
Mappa interattiva

Tel: 0761.270957 - Richiedi informazioni

Visita il sito: www.criviterbo.it

Approfondimenti

Visualizza prodotti
Articoli scritti
Eventi presentati

Descrizione dell'azienda

Il Comitato Provinciale di Viterbo della C.R.I.
è una Associazione di Promozione Sociale
costituita al fine svolgere attività di utilità
di utilità sociale in favore di collettivi
vulnerabili e basata sull’operato dei volontari
che sono mossi dai 7 Principi Fondamentali che
contraddistinguono il Movimento Internazionale
della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

Il Comitato fa parte della Associazione
Italiana della Croce Rossa, ente di diritto
pubblico non economico con prerogative di
carattere internazionale, che ha per scopo
l’assistenza sanitaria e sociale sia in tempo
di pace che in tempo di conflitto. Ente di alto
rilievo, è posta sotto l’alto patronato del
Presidente della Repubblica, sottoposta alla
vigilanza del Ministero della Salute, del
Ministero dell’Economia e delle Finanze e del
Ministero della Difesa, ciascuno per quanto di
competenza. La C.R.I. fa parte del Movimento
Internazionale della Croce Rossa. Nelle sue
azioni a livello internazionale si coordina con
il Comitato Internazionale della Croce Rossa,
nei Paesi in conflitto, e con la Federazione
Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa
per gli altri interventi.

Novità via RSS

La Croce Rossa rende omaggio ai Vigili del Fuoco

Nel pomeriggio di domenica 10 novembre oltre 30 volontari provenienti dai Comitati CRI di Viterbo, Capranica, Civitella d’Agliano e dalla Sede di Tuscania, in rappresentanza della croce Rossa Italiana della Provincia di Viterbo, si sono recati nella Caserma dei Vigili del Fuoco di Viterbo per rendere omaggio ad Antonino, Marco e Matteo, i tre Vigili caduti la scorsa settimana ad Alessandria nell’adempimento del dovere.

Il Presidente della CRI di Viterbo, Marco Sbocchia, insieme all’Ispettrice delle Infermiere Volontarie, al Presidente CRI di Civitella d’Agliano e al Consigliere CRI di Capranica, alla presenza dei Vigili del Fuoco in servizio, dopo aver deposto un mazzo di fiori ai piedi della Bandiera Nazionale, ha espresso sentimenti di vicinanza alla gloriosa istituzione per i fatti accaduti ad Alessandria, ringraziandoli al contempo per l’opera che giornalmente svolgono al servizio della collettività e in occasione di emergenze e disastri, spesso fianco a fianco al personale della Croce Rossa.

Al termine della commemorazione i Volontari della Croce Rossa sono stati accolti all’interno della Caserma per un saluto a tutto il personale in servizio.

 
Il Comandante dei Carabinieri Antonazzo in visita alla CRI di Viterbo

Ha avuto luogo ieri, lunedì 30 settembre 2019, la visita del Col. Andrea Antonazzo, nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Viterbo, presso la sede della Croce Rossa Italiana di Viterbo.

Il Comandante Antonazzo è stato accolto dal Presidente della CRI di Viterbo Marco Sbocchia, da alcuni membri del Consiglio Direttivo, dall'Ispettrice delle II.VV. Caterina Bellacima e dai Volontari in servizio.

Il Presidente Sbocchia e il Col. Antonazzo si sono confrontati sulle tematiche e le attività che accomunanono le due istituzioni nel Viterbese, forti della presenza capillare sul territorio, l'Arma tramite i Comandi Stazione e la CRI tramite i Comitati territoriali, che rivolgono la loro opera a favore dei più vulnerabili.

Al termine il Presidente Sbocchia ha omaggiato il nuovo Comandante Provinciale di una copia del "Souvenir da Solferino" scritto dal fondatore della Croce Rossa Henry Dunant, sui campi di battaglia di Solferino, augurandogli al contempo, a nome di tutta la Croce Rossa di Viterbo i migliori successi per l'incarico recentemente assunto.

 
Formazione "Io non rischio" in Croce Rossa a Viterbo

Si è svolta lo scorso fine settimana presso il Comitato CRI di Viterbo la formazione della campagna "Io non rischio" organizzata dal Dipartimento della Protezione Civile e rivolta alle associazioni di Volontariato organizzato di Protezione Civile. L'importante sessione formativa ha permesso a numerosi volontari di protezione civile di formarsi per poter diffondere, successivamente, tra la popolazione, le buone pratiche di prevenzione, in caso di eventi e calamità naturali.

 
Deraglia treno ad Oriolo Romano, ma è una esercitazione

Un allagamento della sede ferroviaria per un evento alluvionale provoca il disseto dei binari. Il regionale Trenitalia 97329, partito dalla stazione di Viterbo Porta Fiorentina alle 23,05 e diretto a Roma Ostiense, effettua una frenata di emergenza che provoca la caduta di alcuni passeggeri e il ferimento di dieci di loro, tra cui una persona ipovedente e una con mobilità ridotta. I viaggiatori sono evacuati tempestivamente e trasferiti in un’area sicura per ricevere cure e assistenza.

Il personale di Trenitalia in servizio avvisa tempestivamente la sala operativa di Rete ferroviaria italiana e il centralino della Prefettura di Viterbo che, a cascata, informa gli altri soggetti coinvolti.

È lo scenario dell’esercitazione di emergenza che si è svolta la notte scorsa in prossimità della stazione Oriolo, linea Roma – Viterbo (FL3).

Una volta scattato l'allarme tutti gli enti del Sistema Italia si sono attivati, in tempo reale, per intervenire sul luogo dell'evento. Sotto la direzione del Centro Operativo Comunale e Misto istituiti ad Oriolo sono interveni Vigili del Fuoco, le squadre di primo intervento del gruppo Fs Italiane, ambulanze e squadre dei Soccorsi Speciali della Croce Rossa Italiana, la ASL e l'ARES di Viterbo, il Comune di Oriolo Romano e le forze di polizia.

Importante l'apporto di uomini (in tutto 60 Vaolontari) e mezzi della Croce Rossa Italiana fornito alla manifestazione. Gli oltre 20 figuranti presenti sul treno erano simulatori della CRI che hanno iscenato, come nella realtà, le varie patologie alle quali possono essere esposti i passeggeri di treni in caso di incidente ferroviario. Le 5 ambulanze intervenute, sempre della CRI, e le squadre dei Soccorsi Speciali, hanno collaborato con i Vigili del Fuoco e l'ARES118, per l'estrazione e stabilizzazione delle persone coinvolte.

Il tutto è stato coordinato dalla Sala Operativa del Comitato CRI di Viterbo.

Il Presidente del Comitato CRI di Viterbo Marco Sbocchia si complimenta e ringrazia con tutto il personale CRI intervenuto e con i Comitati CRI della Provincia di Viterbo e dell'intera Regione Lazio che hanno garantito la resenza e la disponibilità.

 
Servizio Civile in Croce Rossa a Viterbo

Grazie alla collaborazione ed il coordinamento di OPES Italia, è stato attivato presso la Croce Rossa Italiana - Comitato di Viterbo, un progetto di servizio civile nazionale, per 8 volontari.

Di seguito tutte le informazioni utili

Nome progetto

"Insieme per la solidarietà"

OPES Viterbo CR

8 Volontari

Requisiti

Possono presentare domanda tutti i cittadini, senza distinzione di sesso, che abbiano compiuto il diciottesimo (18) e non superato il ventottesimo anno di età (28 e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda e che siano in possesso dei seguenti requisiti:

Requisiti di ammissione:

ücittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell'Unione Europea, oppure di un Paese extra Unione Europea, ma con residenza in Italia;

üaver compiuto 18 anni e non aver superato i 28 (28 anni e 364 giorni);

ünon aver riportato condanne come definito all'art. 3 del bando.

Non possono presentare domanda:

ügli appartenenti ai corpi militari e alle forze di polizia;

üabbiano già prestato o stiano prestando servizio civile, oppoure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza;

üabbiano in corso con l'ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita, oppure abbiano avuti tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Termini e modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Il termine per presentare la domanda e’ fissato alle 14.00 del 10 ottobre 2019.

La consegna della domanda di partecipazione può avvenire esclusivamente tramite piattaforma raggiungibile al sito web https://domandaonline.serviziocivile.it e con l’uso di credenziali personali SPID.

La documentazione da presentare e le modalità di compilazione sono raggiungibili al seguente link .

Gli elementi essenziali del bando sono raggiungibili al seguente link .

Aggiornamenti e comunicazioni sulle selezioni

Si comunica a tutti i candidati che tutte le informazioni relative ai nostri progetti di Servizio Civile, in particolare l’elenco ammessi ed esclusi alla selezione, calendario dei colloqui di selezione, graduatorie dei singoli progetti, inizio del progetto saranno pubblicate esclusivamente sul sito www.opesitalia.it e non verrà dato nessun ulteriore avviso o comunicazione.

Ulteriori informazioni: CRI Viterbo, servizio.civile@criviterbo.org, 0761270957, Referente Elena Innammorato

Bando e documentazione completa visibile sulla sezione "Comitato Trasparente" sel sito www.criviterbo.it

Ulteriori informazioni possono essere visionate su:

www.opesitalia.it

www.serviziocivile.gov.it

 
Corso ACLS presso la Croce Rossa di Viterbo

Si terra il 13 e 14 settembre 2019 presso la Sede della CRI di Viterbo un corso ACLS (Advanced Cardiac Life Support) riservato a medici ed infermieri.

Mio corso risponde alle linee guida: ILCOR AHA 2015.

Il corso è organizzato dall’ente formatore AEFFE training in collaborazione con il Comitato della Croce Rossa Italiana di Viterbo.

Per info e iscrizioni: Daniele 392 1037161

 
Lavoro in CRI: il Comitato di Viterbo cerca 2 infermieri

Il Comitato CRI di Viterbo ricerca per assunzione nr. 2 infermieri

Orario di lavoro: a 36h settimanali

Tipo: tempo determinato dal 1/09/2019 al 31/12/2019 con possibilità di rinnovo

Luogo di lavoro: ambulanze in convenzione con ARES118 e servizi secondari CRI

Contratto Collettivo Nazionale applicato: Servizi assistenziali ANPAS

Requisiti:

  • Laurea in infermieristica
  • Iscrizione all’Ordine Professionale
  • Brevetto BLSD, P-BLSD, PTC (o gestione traumatizzato), ALS (o ACLS)
  • Assenza di condanne definitive per reati contro la PA e contro la persona

È possibile inviare la propria candidatura alla casella e-mail recruiting@criviterbo.org

 
Sorella Caterina Bellacima è la nuova Ispettrice delle Infermiere Volontarie CRI di Viterbo

È Sorella Caterina Bellacima la nuova Ispettrice del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana presso il Comitato di Viterbo. Già Vice Ispettrice delle II.VV. di Viterbo fino al 2005, S.llaBellacima succede a S.lla Teresa Leonardis, Ispettrice dal 2010 e che ha terminato il suo doppio mandato. Bellacima è stata nominata con Provvedimento dell’Ispettrice Nazionale del corpo il 05 agosto 2019.

Sorella Bellacima è da anni impegnata in prima linea nel campo delle azioni umanitarie e in aiuto delle persone più vulnerabili, le sue innumerevoli attività l’hanno condotta in svariati scenari di intervento. Entrata in Croce Rossa nel 1993, si diploma Infermiera Volontaria CRI nel 1996. Numerose le attività nelle quali presta la sua opera e che le sono valse encomi e benemerenze iscritte nello stato di servizio. Dal Servizio in Emergenza Psico-Sociale, alle attività promozionali di diffusione degli stili di vita sani, dagli interventi di Protezione Civile all’organizzazione di eventi per la raccolta fondi a favore dell’Associazione. Importante inoltre le attività Ausiliaria al seguito delle Forze Armate.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Consiglio Direttivo del Comitato CRI di Viterbo e dal Presidente Marco Sbocchia che ha affermato: “Sono estremamente soddisfatto della nomina della nuova Ispettrice. Conosco personalmente e da diverso tempo Sorella Bellacima e ho avuto modo di apprezzarne l’acume, la disponibilità e le sue attitudini al Comando, tutte doti richieste alle Ispettrici delle Infermiere Volontarie, soprattutto quando chiamate in attività ausiliarie delle Forze Armate. Tale nomina da inoltre continuità all’opera portata avanti in questi ultimi 9 anni dall’Ispettrice uscente Teresa Leonardis, alla quale va il ringraziamento affettuoso e sincero di tutto il Comitato e mio personale, per le tante attività umanitarie svolte con attenzione e professionalità. A Sorella Bellacima e a tutte le Crocerossine dell’Ispettorato di Viterbo, gli auguri di buon lavoro, al servizio dei più vulnerabili, in ausiliarietá alle Forze Armate e sempre all’insegna dei Principi fondamentali che animano il Movimento Internazionale della Croce Rossa”.

Il Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana

Le Infermiere Volontarie sono un corpo Ausiliario delle Forze Armate appartenente all’Associazione sella Croce Rossa Italiana e sono oggi presenti in ogni settore della vita civile in cui la loro presenza sia richiesta, fanno parte di diritto del personale mobilitabile della Protezione Civile e delle Forze Armate.

Le attività del Corpo spaziano in tutti i settori della vita sociale in cui la loro opera sia richiesta e necessaria.

Si sono attivate in tutti i disastri che hanno colpito il Paese negli ultimi decenni e dal 1982 partecipano a tutte le missioni di pace al fianco delle Forze Armate e della Croce Rossa.

Il Corpo ha quindi fatto fronte, nell'ultimo ventennio, anche alle emergenze internazionali, inviando le Sorelle negli Ospedali Militari delle Forze multinazionali che hanno operato in varie zone del Mondo.

Dalla prima esperienza del Libano sono state presenti in Somalia, dove ha trovato la morte la giovane Sorella Cristina Luinetti, in Mozambico, in Turchia, in Bosnia, in Albania, Kosovo, in Iraq, ad Hebron e Kabul con le forze ONU, in Giordania, in Medio Oriente, in Pakistan e Sud Est Asiatico.

Per diventare Infermiere Volontarie del CRI bisogna essere Socie dell’associazione e partecipare ad un corso teorico-pratico di 2000 ore.

 
Attivato un corso OSG a Viterbo

Presso il Comitato di Viterbo è stato attivato un corso per operatore sociale generico (OSG) 1° livello.

La partecipazione è estesa a tutti i Volontari della Provincia.

Il Direttore del Corso è la Vol. Maria Scriboni (maria.scriboni@criviterbo.org - 0761/270957).

Requisiti: essere Soci Volontari CRI, non avere procedimenti disciplinari in corso.

La comunicazione di attivazione del corso con la domanda di partecipazione allegata è stata inviata a tutti i Comitati e Unità territoriali della Provincia. Ci si potrà iscrivere fino al 27 giugno 2019.

"Chi è l'Operatore Sociale Generico?

L’operatore sociale generico (OSG) è un volontario CRI impegnato nella pianificazione ed implementazione di attività e progetti colti a prevenire, mitigare e rispondere ai differenti meccanismi di esclusione sociale che, in quanto tali, precludono e/o ostacolano il pieno sviluppo degli individui e della comunità nel suo complesso.

Svolge la propri attività in presenza di soggetti disagiati e quindi vulnerabili (bambini, disabili, anziani, tossicodipendenti, extracomunitari, senza fissa dimora, ecc…) ed è in grado di realizzare attività basilari in ambito sociale e/o riconoscere l’esigenza di indirizzare l’utente a strutture/servizi più specializzati.

Si tratta di una figura dinamica che collabora attivamente con la rete di servizi e con le organizzazioni del territorio e che svolge attività di prevenzione e mitigazione rivolte agli individui che si trovano in una situazione di vulnerabilità, offrendo quindi il proprio sostegno e accompagnando l’utente nel percorso di aiuto."

 
La Croce Rossa di Viterbo ricerca Infermieri e Medici

AVVISO PUBBLICO

Oggetto: creazione di una “Short list” di professionisti sanitari.

La Croce Rossa Italiana di Viterbo, con la pubblicazione del presente avviso, intende creare un elenco di professionisti sanitari, dal quale attingere, in caso di necessità, per l’avvio di attività lavorativa a prestazione professionale occasionale o rapporto di lavoro subordinato, negli ambiti di emergenza sanitaria e/oassistenziale.

L’ Associazione della Croce Rossa Italiana (CRI) è una associazione di interesse pubblico che ha per scopo l’assistenza sanitaria e sociale sia in tempo di pace che in tempo di conflitto. Associazione di alto rilievo, è posta sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica. L’Associazione della Croce Rossa Italiana fa parte del Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e, nelle sue azioni a livello internazionale, si coordina con il Comitato Internazionale di Croce Rossa (CICR), nei paesi in conflitto, e con la Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (FICR), per gli interventi in tempo di pace.

Gli interessati potranno inviare la propria candidatura, compilando il modello riportato di seguito insieme al curriculum vitae e professionale, alla mail recruiting@criviterbo.org .

La candidatura non costituisce obbligo di assunzione da parte della CRI né una graduatoria preferenziale o vincolante.

Scarica l'avviso completo al seguente link

Scarica il modulo per invio del curriculum link

 

Elenco Percorsi:
Elenco Categorie: Enti pubblici e Associazioni
Elenco Tag: associazione volontariato



© 2019 Conto-Graph S.n.c. Str. Poggino, 67 - 01100 Viterbo (VT) - Tel: 0761/35.27.62 Fax: 0761/25.10.62 P.IVA 00268610565