Cambia la skin:
Elenco percorsi Elenco attività per categoria Elenco prodotti per categoria
Dettaglio attività CRI Viterbo

CRI Viterbo di Marco Sbocchia

Strada Mammagialla s.n.c. - Viterbo - VT - 01100
Mappa interattiva

Tel: 0761.270957 - Richiedi informazioni

Visita il sito: www.criviterbo.it

Approfondimenti

Visualizza prodotti
Articoli scritti
Eventi presentati

Descrizione dell'azienda

Il Comitato Provinciale di Viterbo della C.R.I.
è una Associazione di Promozione Sociale
costituita al fine svolgere attività di utilità
di utilità sociale in favore di collettivi
vulnerabili e basata sull’operato dei volontari
che sono mossi dai 7 Principi Fondamentali che
contraddistinguono il Movimento Internazionale
della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

Il Comitato fa parte della Associazione
Italiana della Croce Rossa, ente di diritto
pubblico non economico con prerogative di
carattere internazionale, che ha per scopo
l’assistenza sanitaria e sociale sia in tempo
di pace che in tempo di conflitto. Ente di alto
rilievo, è posta sotto l’alto patronato del
Presidente della Repubblica, sottoposta alla
vigilanza del Ministero della Salute, del
Ministero dell’Economia e delle Finanze e del
Ministero della Difesa, ciascuno per quanto di
competenza. La C.R.I. fa parte del Movimento
Internazionale della Croce Rossa. Nelle sue
azioni a livello internazionale si coordina con
il Comitato Internazionale della Croce Rossa,
nei Paesi in conflitto, e con la Federazione
Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa
per gli altri interventi.

Novità via RSS

Attivato a Viterbo il servizio di Sollievo Domiciliare

E' stato attivato il servizio di Sollievo Domiciliare (Pronto Farmaco e Pronto Spesa) che per il territorio di Viterbo risponde al numero 0761/270957

 
Marco Sbocchia confermato Presidente della Croce Rossa Italiana di Viterbo

Si sono tenute domenica 16 febbraio le consultazioni elettorali per il rinnovo del Presidente e del Consiglio Direttivo del Comitato della Croce Rossa Italiana di Viterbo.

Il Presidente uscente Marco Sbocchia è stato riconfermato alla guida del Comitato Viterbese per un altro mandato (2019-2024) con lui sono risultati eletti Consiglieri Eleonora Brandoni, Piero Nucci, Leone Cozzolino e Cristina Bugiotti.

Nella giornata sono andati ad elezione per il rinnovo delle cariche statutarie più di 450 Comitati della Croce Rossa di tutta Italia, in Provincia oltre Viterbo sono stati eletti i nuovi Presidenti e Consigli Direttivi di Acquapendente, Bagnoregio, Canino, Capranica, Carbognano, Civita Castellana, Civitella D'Agliano, Nepi, Orte, Ronciglione, Soriano nel Cimino e Vignanello

Sono onorato di essere stato confermato dall'Assemblea dei Volontari della CRI per questo nuovo mandato. Il programma strategico di questi prossimi quattro anni è incentrato nella diffusione capillare dell’opera umanitaria della nostra Associazione sul territorio. Ci prefiggiamo di individuare e raggiungere le vulnerabilità e chi ha bisogno dell'intervento e della presenza della Croce Rossa. Altra importante sfida è quella di garantire una sempre più professionale ed attenta presenza nel sistema di Emergenza Sanitaria e di Protezione Civile, in tutte le fasi di prevenzione, risposta e superamento dell’emergenza. Sono sicuro che riusciremo a garantire quanto finora raggiunto a ad affrontare questi nuovi obiettivi e le sfide che l'esterno ci pone ogni giorno, grazie all’insostituibile apporto dei Volontari e al loro innato senso di Umanità” ha dichiarato il Presidente Sbocchia.

La Croce Rossa Italiana è associazione di interesse pubblico, senza fini di lucro con prerogative di carattere internazionale, ha per scopo l'assistenza sanitaria e sociale sia in tempo di pace sia in tempo di conflitto. La Croce Rossa Italiana è riconosciuta dalla Repubblica Italiana con il decreto legislativo 28 settembre 2012, n. 178 quale Società volontaria di soccorso ed assistenza, ausiliaria dei poteri pubblici in campo umanitario, in conformità alle Convenzioni di Ginevra ed ai successivi Protocolli aggiuntivi, e quale unica Società Nazionale della Croce Rossa autorizzata ad esplicare le sue attività sul territorio italiano. La Croce Rossa Italiana gode, nei confronti dei poteri pubblici, di un'autonomia tale da permetterle di adempiere alla propria missione e di agire in ogni circostanza secondo i Principi Fondamentali del Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. I poteri pubblici rispettano in ogni circostanza l’osservanza della Croce Rossa Italiana ai Principi Fondamentali. La Croce Rossa Italiana è un'associazione di interesse pubblico, posta sotto l'alto Patronato del Presidente della Repubblica.

 
Elezioni per il rinnovo del Presidente e del Consiglio direttivo

L'Ufficio Elettorale del Comitato, avendo effettuato lo spoglio del Seggio di Viterbo e avendo ricevuto i risultati degli spogli dei seggi decentrati di Vetralla e Valentano, comunica i risultati che sono i seguenti:

Elezione del Presidente e di tre Consiglieri

Votanti 216

Candidato Presidente:

  1. Marco Sbocchia 196 voti

Candidati Consiglieri:

  1. Piero Nucci 127 voti
  2. Leone Cozzolino 109 voti
  3. Cristina Bugiotti 98 voti
  4. Susanna Pecoroni 67
  5. Valentina Mancino 65 voti

Schede nulle 15, Schede bianche 5

Elezione del Consigliere Giovane

Votanti 27

Candidato:

  1. Eleonora Brandoni 26 voti

Schede nulle 0, Schede bianche 1

I risultati sono definitivi decorsi i termini per la presentazione dei ricorsi

 
Elezioni 2020

Il 16 febbraio p.v. si terranno le elezioni per il rinnovo delle cariche Statutarie del Comitato CRI di Viterbo, nello specifico si provvederà all’elezione del Presidente, di tre consiglieri (collegati alla lista del candidato Presidente) e del Consigliere rappresentante dei Giovani. Possono votare tutti i soci ricompresi nelle liste elettorali approvate con Provvedimento nr. 4 del 17/02/2020.

Si potrà votare domenica 16 febbraio 2020, dalle ore 09:00 alle ore 20:00 nei seguenti seggi:

  1. Seggio di Viterbo (Sede CRI in Strada Mammagialla snc) per i Soci titolari di elettorato attivo iscritti nelle Sedi di Viterbo e Tuscania;
  2. Seggio di Vetralla (Sede CRI in Via A. La Marmora) per i Soci titolari di elettorato attivo iscritti nelle Sedi di Blera e Vetralla;
  3. Seggio di Valentano (Biblioteca Comunale Piazza della Vittoria) per i Soci titolari di elettorato attivo iscritti nelle Sedi di Capodimonte e Valentano;

L’elettore dovrà portare al seguito un documento di riconoscimento (è valido anche il tesserino di servizio o la patente di servizio CRI)

L’esercizio del diritto di voto non è, in nessun caso, delegabile.

Si ricordano le modalità di espressione del voto

  • Sulla scheda per l’elezione del Presidente e dei Consiglieri: ove la lista sia composta dal Presidente e da un numero di candidati Consiglieri superiore a tre si possono esprimere fino a tre preferenze per i candidati Consiglieri, ricompresi nella medesima lista. Il voto si intende riferito anche al candidato Presidente.
  • Sulla scheda per l’elezione del Consigliere rappresentante dei Giovani si può esprimere un unico voto sul candidato prescelto.
  • Il voto si esprime mediante apposizione di un segno sulla scheda, da cui si evince la volontà inequivoca di esprimere il voto per la lista di candidati prescelti e per il candidato Consigliere rappresentante dei Giovani.

CANDIDATURE PERVENUTE

Candidature a Presidente (e lista collegata):

  1. Marco SBOCCHIA scarica verbale di ammissione e programma strategico

Candidadure a Consigliere Rappresentante dei Giovani:

  1. Eleonora BRANDONI scarica verbale di ammissione e programma strategico

REGOLAMENTO ELETTORALE E PROVVEDIMENTI UTILI

  1. Regolamento elettorale in vigore
  2. Provvedimento approvazione elenco soci titolari di elettorato attivo e passivo
  3. Composizione ufficio elettorale
  4. Istituzione Seggi decentrati
  5. Provvedimento indizione elezioni
 
Campagna denigratoria nei confronti del Volontariato, le precisazioni della Croce Rossa di Viterbo

In questi giorni stanno impazzando sulla stampa e sui social network notizie distorte sugli affidamenti ad Associazioni di Volontariato del Servizio di Emergenza Sanitaria con Ambulanza.

E’ necessario ricordare che attualmente, sin dalla sua istituzione in tutta Italia negli anni ‘90, il servizio 118 si avvale di personale Volontario per oltre il 60% delle postazioni.

Ma chi compone gli equipaggi di ambulanza e quale formazione hanno i Volontari?

Gli equipaggi di ambulanza, anche delle associazioni di Volontariato vedono la presenza a bordo di Infermieri e Medici, iscritti ai rispettivi albi e formati allo stesso modo degli omologhi dipendenti delle strutture pubbliche.

Come Croce Rossa Italiana di Viterbo, ente che svolge da decenni questo servizio in convenzione con la Regione, anche da prima che fosse ufficialmente istituito, possiamo affermare che il personale tecnico (autisti e barellieri) della nostra istituzione, è formato con un corso teorico-pratico di 120 ore alle quali si aggiunge il corso per l’uso del defibrillatore, i corsi per la sicurezza sui luoghi di lavoro e il conseguimento della patente di servizio per gli autisti, questa formazione ogni anno viene aggiornata. Ogni nostro volontario è sottoposto a controllo medico periodico e a campione effettuiamo anche accertamenti a sorpresa relativi all’alcolemia. Tutti i Volontari non percepiscono alcun tipo di compenso o rimborso per l’attività prestata.

Qualsiasi altro soccorritore di società pubbliche o enti privati frequenta un corso di circa 20 ore complessive (il minimo previsto dalla norma) e gli autisti guidano le ambulanze con la classica patente B.

Poi ci sono i dipendenti, ovvero gli infermieri ed alcuni autisti, regolarmente assunti dalla Croce Rossa, ai quali si applicano i contratti collettivi di categoria e che sono formati secondo la normativa vigente. Loro, come tutti i dipendenti di organizzazioni e società convenzionate con la Regione, non hanno certezza di svolgere questa attività per sempre.

Molteplici sono inoltre i controlli a sorpresa che sia il 118 che le autorità di vigilanza sanitaria (NAS e ASL) hanno effettuato ed effettuano sul servizio che prestiamo.

E’ necessario interrompere questa campagna denigratoria nei confronti di chi svolge questa attività da decenni e con ottimi risultati raggiunti, soprattutto per non accrescere, nella popolazione, quel senso di incertezza alla vista di una ambulanza in emergenza.

Auspichiamo infine che le istituzioni riescano a re-internalizzare l’intero servizio, ce lo aspettiamo come Comitato CRI e come singoli cittadini che pretendono garanzia di uniformità e qualità del servizio da parte del Sistema Sanitario Regionale, ma fino ad allora continueremo a svolgere l’attività ausiliaria dei pubblici poteri, cui assolviamo perché previsto direttamente dalle Convenzioni di Ginevra, a salvaguardia della collettività e per alleviare le sofferenze dei più vulnerabili.

 
Indette le elezioni per il rinnovo delle cariche statutarie

Il Consiglio Direttivo Nazionale ha indetto le elezioni per il rinnovo degli organi Statutari di tutti i Comitati CRI d'Italia eletti nel 2016.

I procedimenti elettorali sono regolamentati dallo Statuto della Croce Rossa Italiana e dal Regolamento sull'elezione degli organi Statutari della CRI.

Nella sezione Comitato Trasparente del sito Istituzionale del Comitato saranno pubblicati tutti i documenti e le informazioni utili ai procedimenti elettorali.

 
La Croce Rossa rende omaggio ai Vigili del Fuoco

Nel pomeriggio di domenica 10 novembre oltre 30 volontari provenienti dai Comitati CRI di Viterbo, Capranica, Civitella d’Agliano e dalla Sede di Tuscania, in rappresentanza della croce Rossa Italiana della Provincia di Viterbo, si sono recati nella Caserma dei Vigili del Fuoco di Viterbo per rendere omaggio ad Antonino, Marco e Matteo, i tre Vigili caduti la scorsa settimana ad Alessandria nell’adempimento del dovere.

Il Presidente della CRI di Viterbo, Marco Sbocchia, insieme all’Ispettrice delle Infermiere Volontarie, al Presidente CRI di Civitella d’Agliano e al Consigliere CRI di Capranica, alla presenza dei Vigili del Fuoco in servizio, dopo aver deposto un mazzo di fiori ai piedi della Bandiera Nazionale, ha espresso sentimenti di vicinanza alla gloriosa istituzione per i fatti accaduti ad Alessandria, ringraziandoli al contempo per l’opera che giornalmente svolgono al servizio della collettività e in occasione di emergenze e disastri, spesso fianco a fianco al personale della Croce Rossa.

Al termine della commemorazione i Volontari della Croce Rossa sono stati accolti all’interno della Caserma per un saluto a tutto il personale in servizio.

 
Il Comandante dei Carabinieri Antonazzo in visita alla CRI di Viterbo

Ha avuto luogo ieri, lunedì 30 settembre 2019, la visita del Col. Andrea Antonazzo, nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Viterbo, presso la sede della Croce Rossa Italiana di Viterbo.

Il Comandante Antonazzo è stato accolto dal Presidente della CRI di Viterbo Marco Sbocchia, da alcuni membri del Consiglio Direttivo, dall'Ispettrice delle II.VV. Caterina Bellacima e dai Volontari in servizio.

Il Presidente Sbocchia e il Col. Antonazzo si sono confrontati sulle tematiche e le attività che accomunanono le due istituzioni nel Viterbese, forti della presenza capillare sul territorio, l'Arma tramite i Comandi Stazione e la CRI tramite i Comitati territoriali, che rivolgono la loro opera a favore dei più vulnerabili.

Al termine il Presidente Sbocchia ha omaggiato il nuovo Comandante Provinciale di una copia del "Souvenir da Solferino" scritto dal fondatore della Croce Rossa Henry Dunant, sui campi di battaglia di Solferino, augurandogli al contempo, a nome di tutta la Croce Rossa di Viterbo i migliori successi per l'incarico recentemente assunto.

 
Formazione "Io non rischio" in Croce Rossa a Viterbo

Si è svolta lo scorso fine settimana presso il Comitato CRI di Viterbo la formazione della campagna "Io non rischio" organizzata dal Dipartimento della Protezione Civile e rivolta alle associazioni di Volontariato organizzato di Protezione Civile. L'importante sessione formativa ha permesso a numerosi volontari di protezione civile di formarsi per poter diffondere, successivamente, tra la popolazione, le buone pratiche di prevenzione, in caso di eventi e calamità naturali.

 
Deraglia treno ad Oriolo Romano, ma è una esercitazione

Un allagamento della sede ferroviaria per un evento alluvionale provoca il disseto dei binari. Il regionale Trenitalia 97329, partito dalla stazione di Viterbo Porta Fiorentina alle 23,05 e diretto a Roma Ostiense, effettua una frenata di emergenza che provoca la caduta di alcuni passeggeri e il ferimento di dieci di loro, tra cui una persona ipovedente e una con mobilità ridotta. I viaggiatori sono evacuati tempestivamente e trasferiti in un’area sicura per ricevere cure e assistenza.

Il personale di Trenitalia in servizio avvisa tempestivamente la sala operativa di Rete ferroviaria italiana e il centralino della Prefettura di Viterbo che, a cascata, informa gli altri soggetti coinvolti.

È lo scenario dell’esercitazione di emergenza che si è svolta la notte scorsa in prossimità della stazione Oriolo, linea Roma – Viterbo (FL3).

Una volta scattato l'allarme tutti gli enti del Sistema Italia si sono attivati, in tempo reale, per intervenire sul luogo dell'evento. Sotto la direzione del Centro Operativo Comunale e Misto istituiti ad Oriolo sono interveni Vigili del Fuoco, le squadre di primo intervento del gruppo Fs Italiane, ambulanze e squadre dei Soccorsi Speciali della Croce Rossa Italiana, la ASL e l'ARES di Viterbo, il Comune di Oriolo Romano e le forze di polizia.

Importante l'apporto di uomini (in tutto 60 Vaolontari) e mezzi della Croce Rossa Italiana fornito alla manifestazione. Gli oltre 20 figuranti presenti sul treno erano simulatori della CRI che hanno iscenato, come nella realtà, le varie patologie alle quali possono essere esposti i passeggeri di treni in caso di incidente ferroviario. Le 5 ambulanze intervenute, sempre della CRI, e le squadre dei Soccorsi Speciali, hanno collaborato con i Vigili del Fuoco e l'ARES118, per l'estrazione e stabilizzazione delle persone coinvolte.

Il tutto è stato coordinato dalla Sala Operativa del Comitato CRI di Viterbo.

Il Presidente del Comitato CRI di Viterbo Marco Sbocchia si complimenta e ringrazia con tutto il personale CRI intervenuto e con i Comitati CRI della Provincia di Viterbo e dell'intera Regione Lazio che hanno garantito la resenza e la disponibilità.

 

Elenco Percorsi:
Elenco Categorie: Enti pubblici e Associazioni
Elenco Tag: associazione volontariato



© 2020 Conto-Graph S.n.c. Str. Poggino, 67 - 01100 Viterbo (VT) - Tel: 0761/35.27.62 P.IVA 00268610565